venerdì 16 settembre 2016

NEL GIARDINO DI PIETRA ....TANTE LINEE


IL VIAGGIO DELL'ENTERPRISE  di Michele Cisana

In una lunga notte dell'anno 2256, nel buio più totale, il Capitano Kirk e il suo assistente comandante Spock vagano spensierati nello spazio siderale "alla ricerca di nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima".
Le prime forme di vita le trovano all'alba nelle lunghe ombre da loro proiettate sulla vicina parete, mentre il freddo attanaglia le dita del Capitano impegnato in una nuova missione.
Kirk e Spock si alternano al comando dell'Enterprise che veloce attraversa spazi infiniti, pilastri verticali, diedri eleganti e creste iridescenti. La loro vista è limitata dalle forme geometriche che stanno cavalcando ma i loro sogni spaziano ben oltre ...
Un pallido sole li accoglie mentre salgono veloci lungo una fessura perfetta, per poi seguirli mentre transitano vicino a una strana astronave e abbandonarli immediatamente durante la discesa in un grande buco nero.
L'Enterprise e il suo equipaggio si trovano ora ad affrontare un pericoloso iceberg vagante che blocca il passaggio: ma in men che non si dica, Kirk e Spock viaggiano con la mente e affrontano una imprevista quanto allegra "traversata Hinterstoisser" che li conduce su una lunga "rampa", dominata da una "traversata che solo gli Dei" possono affrontare. Uno spaventoso "ragno bianco" viene affrontato correndo per giungere ai "camini terminali": qui la sorpresa! Una massa di alieni intasa i camini costringendo l'Enterprise a prendere una via di fuga verso lo spazio più profondo.
Il Capitano Kirk, con velocità cosmica, conduce il suo equipaggio fuori dal buco nero e lo deposita sopra una Torre, per poi concedersi il ricordo di un incontro con un anziano ciclista ( il ciclista di Hermann).
Tocca ora a Spock prendere le redini e portare l'astronave, attraverso un ultimo passaggio, su un asteroide che domina il cielo. La missione volge al termine: il Capitano ha promesso ai bimbi a bordo di portarli a mangiare la Nutella. Una tranquilla planata finale li deposita in un piazzale colmo di esseri strani.
Non ci resta che aspettare la prossima puntata!

(racconto tratto da una giornata passata in compagnia di un grande Amico, tra allegria e sogni cercando di "concatenare" più roccia possibile)



Le guide ... fogli che invogliano e permettono di conoscere, fogli che fai uscire fuori nel momento del "bisogno", le guide, lavoro di ricerca, roccia da conoscere, ripetere e relazionare ... scegliere.
Questa guida raccoglie ben 116 vie sparse tra il Lago di Como e il Lago d'Iseo ... forse non indispensabile, ma utile per la "voglia" di vedere posti nuovi, vie classiche e dimenticate, linee recenti e da scoprire ...
Un grazie a Michele per il lavoro svolto e  ...per la bellissima dedica!



Buon fine settimana.

Nessun commento:

Posta un commento