martedì 15 novembre 2016

ARREMBAGGIO VERTICALE


La nave si avvicina, il mare oggi è calmo, solo i gabbiani volteggiano nell’aria .. tutti dormono, nessuno ci vedrà! Noi siamo i Pirati, arriviamo dal mare, conquistiamo, saccheggiamo, la nave si avvicina, nessuno ci vedrà! (un poeta)

Tra le linee che ho ripetuto sulla Montagna Spaccata, una in particolare mi ha colpito, la prima aperta … quella che oggi viene usata per scendere, la via del “Visone” o come comunemente  conosciuta e chiamata “via Dei Camini”. Il perché è semplicemente spiegabile, arrivarono dal mare, come i temuti Pirati.

Affittammo una barca e pure il barcaiolo, per farlo stare sotto la parete tutto il tempo della nostra salita: se non fossimo saliti in cima sarebbe stata dura tornare a nuoto!”
cosi Luigi Mario descrive il giorno della prima salita.


E salire una linea arrivando dal Mare ha sempre esercitato un certo fascino nella mia testa. Ho salito diverse vie, ma sentivo quella voglia di risalire lungo i camini, appigli generosi e roccia fantastica. L’ho tenuta lì, in disparte per l’occasione che ritenevo “giusta”. Ed è arrivata con Federica.
Ci caliamo, oggi i bimbi sono tenuti da un amico ( che domani non sarà più amico per sua scelta), stranamente oggi non c'è nessuno, chi doveva "calarsi" è già sceso e noi forse dormivamo ancora. Ogni volta è la stessa emozione, quella provata la prima volta con Alberto (Graia) e Roberto (Iannilli) ovviamente era più forte, era per me di scoperta, ma anche oggi scendere lungo le corde con sotto il mare azzurrissimo mi fa battere il cuore. E i primi salitori, venuti dal mare grazie ad una foto vista su una rivista, venuti dal mare per salire l'ignoto, emozione ...
Inizio a salire e tutto è come vorrei, il profumo di salsedine, lo sterco dei Gabbiani, i vecchi chiodi arrugginiti rimasti a ricordare un tempo che fu. Ora dei solidi resinati vengono rinviati senza togliere nulla al luogo, lungo i camini si passa continuamente tra luce e ombra, terrazzi comodi sono le soste. Tutto finisce troppo presto, ma non fa niente, il bello non conosce tempo.
Su Croce del Sud, visibili i "Camini"
Tornato a casa alla solita domanda "Che vie hai fatto?" scopro facce stupite nel descrivere i Camini ... ma forse semplicemente perché non amano i pirati! 

1 commento: