venerdì 13 gennaio 2017

I SOLDI TE LI "PRESTO" IO


"Ma Papi, costano tanto gli spit?"

"Sì, abbastanza ...perché mi fai questa domanda?"

"A me e a Marinella piacerebbe trovare una via dove poter mettere un sasso colorato alla base con il nome, come ha fatto il Delfix in Disco..."

" Una bella idea ragazzi, andiamo a fare un giretto e cerchiamo qualcosa dove poter chiodare un paio di tiretti ... però poi dovete essere voi a salirli quando sono pronti!"


"Questa placchetta in disuso vi piace?"

"Sai Papi, l'ho vista anche l'altro giorno quando con la Mamma siamo andati alle placchette, sì, sì! questa va benissimo, ma dici che si può pulire e chiodare?"


"Penso di sì"

"Ok Papi, ma i soldi per comprare gli spit te li do io, ho messo via le mance di Natale"

"Vai tranquillo Dario, questa volta offro io 😉 "



*******************************************************
Ci sono una quantità indefinita di sassi caduti nel dimenticatoio, sassi facili che un tempo erano usati per imparare, sassi "disposti" ad essere puliti, sassi disposti ad insegnare.
Inizio subito nel tempo libero a tagliare rovi e ripulire dalla terra accumulatasi negli anni. Piante secche cadono sotto la lama della motosega, Giama mi aiuta nella pulizia...la base è importante, una base pulita e comoda è metà dell'opera ...o anche più!
Salgo e scendo diverse volte dalla piccola struttura per "capire" dove posizionare al meglio le protezioni, mi trasformo in un bambino di dieci anni, niente rischi, solo divertimento. Il trapano di Alberto lavora a pieno regime, venti fix e quattro viette sono il risultato ... due comode soste con catena, e il desiderio dei mie figli è realtà!


Per trovare i sassi  su cui scrivere il nome delle vie andiamo al Lago, l'acqua leviga tutto.
Il Pilastrino ora chiodato ovviamente e sicuramente sarà già stato salito in passato, ma tra l'oggi e il passato su quella piccola placca c'è in mezzo tanto tempo. Ho trovato due cordini intorno ad una pianta, ma sulle vecchie guide non ho trovato niente ... e mi sono, ci siamo permessi di darle un Nome sperando che altri Bambini possano giocare come noi.
Dimenticavo, i quattro monotiri sono all'estrema sinistra delle Placchette del San Martino di Sinistra, dove la gente di solito va (andava) a ....!
Ovviamente  ora grazie al decespugliatore e alla pulizia, quel bellissimo atto intimo non è più possibile ...almeno spero!👊.
Ora attendiamo che un poco di Pioggia possa ripulire dalla polvere a dal terriccio smosso ...e tutto diventerà ancora più bello.
Le difficoltà non esistono, il grado non serve per imparare ...
Buon divertimento!



PS: I sassi con i nomi le "incolleremo" a breve.😏
Un Grazie al Cai Lecco per avermi messo a disposizione il decespugliatore.

3 commenti:

  1. Benfatto Ivo, regola numero imparare giocando.

    RispondiElimina
  2. Grande Ivo! Immagino la felicità dei figli, davvero un bel regalo :)

    RispondiElimina