sabato 11 marzo 2017

MONTE SAN MARTINO ATTRAVERSO IL PASSATO




Ogni volta che salgo lungo il sentiero attrezzato della Vergella, mi fermo a guardare l'adiacente spigolo posto alla mia destra, vecchi monotiri abbandonati ( era una falesia primi anni 80'), spit dell'8 e piastrine artigianali, chiodi ricavati da angolari di ferro e piatti d'alluminio ... prove di bravura e genialità! Perché non "ripulire" qualcosa e reinventare una linea che colleghi i punti più belli ... una breve linea da fare al ritorno da "Tutto di Traverso" o dopo una giornata alle "Placchette" ... roccia bella e niente fix (solo alle soste), tanti cordoni in clessidre e chiodi dove servono.
Salgo solo, scendo solo, pulisco e butto giù erba, sassi e piante ... Intanto GianMaria alla base pulisce l'attacco, Lui è l'ideatore e il manutentore del sentiero della Vergella, sempre pronto a dare una mano quando serve.
Ho trovato gente contenta per Tutto di Traverso, ho trovato gente scontenta per Tutto di Traverso, ho visto ragazzi arrampicare alle placchette dei bambini ( felicissimo!), tutto nel raggio di poche centinaia di metri .. ora c'è anche Attraverso il Passato, che fortuna che abbiamo ... dobbiamo solo viverla!





.......................................................................................................................................................................










ATTACCO: Evidente alla base dello spigolo a pochi metri dalla catena del sentiero della Vergella, sasso con scritta e cordone su clessidra

1°Tiro: In verticale lungo l'evidente spigolo fino alla sosta. Chiodi e numerose clessidre cordonate  30metri III°
2° Tiro: Dalla sosta salire in verticale fino al chiodo e attraversare fino ad arrivare alla base di un diedrino che si supera (attenzione all'uscita del diedrino un sasso grosso da non  toccare, la chiodatura aiuta a capire chi non si ricorda di capire) attraversare ancora e poi salire il muretto che porta in sosta. 30 metri IV° chiodi e numerosi cordoni
3° Tiro a destra e poi i verticale lungo l'evidente fessura, poi in placca fino ad uscire nel bosco terminale  35 metri V+ chiodi e clessidre.

DISCESA: facile per sentiero segnato ci si ricongiunge al sentiero della Vergella
..................................................................................................................
Aldo e Luca Anghileri










................................................................................................................
Guido Buratti e Tommaso Garota





bravi "bocia", avanti così!

BUON DIVERTIMENTO
http://ivoferrari.blogspot.it/2017/01/san-martino-dimenticato.html
http://ivoferrari.blogspot.it/2017/01/i-soldi-te-li-presto-io.html

1 commento:

  1. Grande Ivo, grazie. Questa andrò a farla con mio figlio.. bella storia

    RispondiElimina