domenica 16 luglio 2017

IO STO BENE NEL CONFINE


Due giorni con Amici ... 
"Pronto, ok, ci sono!"
Così si parte all'alba, anzi si parte che l'alba è ancora lontana, piena notte. Destinazione Como dove carichiamo il quarto sbandato disposto a sciropparsi un sacco di chilometri in una terra inospitale, dove un caffe costa quattro euro, dove alla dogana non ti sorridono, dove il limite in autostrada è  ...assurdo! dove ci sono tanti aggeggini che fanno belle foto, pronti ad immortalarti abbassandoti il conto in banca ...io quella terra zeppa di fessure fantastiche e di altrettanti spit luccicanti piazzati non l'amo per niente .. mi stanno e mi sta antipatica. Ma per arrampicare a volte.....
Un vento freddo ci accompagna tra uno spit e l'altro, l'aderenza ed il granito sono fantastici, ma si pagano, si paga tutto ....
Il giorno dopo posso parlare la mia lingua, respirare l'aria buona o contaminata che ho sempre respirato, scalare sulla "nostra" roccia che molte volte luccica anche lei ma, almeno è Italiana, sì! perché la nostra terra è la migliore, come le donne, il vino, il salame, la pastasciutta, i pomodori ... Poi visto che son di parte, le Orobie sono speciali, puoi starci lontano per tanto tempo, ma loro, sono sempre in te e finisci sempre per ritornarci. 
Ringrazio i miei Amici Trevigliesi per avermi intossicato con le loro "leggendarie" puzzole, i discorsi "sconci" e la sempre ottima compagnia.. alla prossima giuro che bevo una birra!








vergognoso!


 
____________________________________________________________________________________

IL PARADISO è DIETRO CASA















1 commento: