martedì 22 agosto 2017

A SINISTRA DEL CUORE le venti e cinque vie di federica n16



Viaggio in nessun luogo è una delle salite più intense di questa "campagna" dolomitica, transitare tra le nebbie lontano da tutti insieme a Federica rimarrà sicuramente un bel ricordo. Da anni volevo guardare oltre il Cuore, sapevo che lì non avrei trovato difficoltà tecniche insuperabili, ero convinto però che l'isolamento ci avrebbe premiato. Le ripetizioni sono sulle dita di una mano ... quel desiderio di salire il Gigante sul filo del baratro.
Partiamo presto la mattina, nel bosco usiamo la frontale, il silenzio ci accompagna. Passi, un infinità di passi, un susseguirsi di attimi, e la parete dinanzi a noi al nascere del sole, grande, bella, forse unica in me.
Il "canale" si sale bene, centinaia di appigli e appoggi unici e pronti a sgretolarsi, la Nebbia sempre dietro, ferma ad osservarci, aspettando il momento buono per nasconderci, coprirci ... qualche sasso volteggia nell'aria, i fantasmi del passato ci osservano, parlano nell'aria, sicuramente meravigliati di vederci li. Arrivati al "colle" ci sporgiamo verso gli inferi, la calamita della Valle di San Lucano mi trascina verso il vuoto, scatto foto e sento qualcosa che assomiglia all'emozione, siamo legati, vicini. Istanti lunghi, momenti troppo brevi, si prosegue. La prima lunghezza richiede "occhio", gli appigli vanno presi delicatamente, due chiodi di sosta cantano il suono intonato.. qualche foto e la Nebbia, i Fantasmi, la Storia, decidono di nasconderci, niente, il panorama, la conoscenza, i sogni e l'immaginazione vengono avvolti dalla forza della natura... ogni filata di corda mi fermo e recupero senza vedere chi recupero...La cima è una cima che ho imparato a conoscere negli anni, con le stagioni, con tanta passione...


MONTE AGNER Via De Col- Santomaso-Da Campo-Milanese  
Parete Est- Nord.Est    8 Settembre 1934
















Nessun commento:

Posta un commento